TELAIO

L'Arte del comporre intrecciando i fili

telaio

Possiedo un telaio sardo con il quale sperimento sempre varie tecniche di tessitura. La mia passione è mescolarle fra loro, alla ricerca dell’intreccio ideale di fili e colori.

Il mio laboratorio si trova a Firenze, ed è composto da una prima stanza/vetrina dove espongo i miei modelli, una stanza intermedia che ospita il grande telaio sardo di legno e una stanza interna dedicata al laboratorio ed ai corsi, con vari telai da scuola e la mia inseparabile macchina da cucire. Qui i miei tessuti vengono tagliati, cuciti e assemblati con altre stoffe per creare i vari modelli, i miei pezzi unici.

Come funziona il telaio?

Preparare un telaio per la tessitura è un lavoro di precisione e di concentrazione. I fili d’ordito vanno passati uno per uno nelle maglie dei licci e nei denti del pettine. E poi quando tutti i fili dell’ordito sono infilati, si può iniziare a tessere la trama usando fantasia e passione per far nascere il tessuto. Prima di questo lavoro di tessitura vero e proprio però bisogna aver montato con pazienza l’ordito. Solo in seguito, con la propria fantasia, si possono combinare ordito e trama, realizzando i disegni, le sfumature di colore e l’alternanza dei punti sulla trama.

Se vuoi saperne di più sulla tessitura handmade, contattami e ti svelerò tutti i miei segreti!

Leave a Comment